Fondo di garanzia - Abitare Sociale

Servizi | Proprietari | Fondo di garanzia - Abitare Sociale

Il Fondo di Garanzia si attiva in caso di eventuale futura morosità dell’inquilino con cui si è stipulato un contratto a canone concordato attraverso Milano Abitare. Il proprietario viene risarcito dei mancati pagamenti e delle conseguenti spese legali necessarie allo sfratto fino a un importo massimo equivalente a 18 mensilità del canone di locazione.

Verranno risarcite solo le quote di canone non corrisposte, escludendo quelle che siano state recuperate dal proprietario nel corso della procedura di sfratto o successivamente. Dal complessivo ammontare della morosità sarà inoltre detratta la cauzione eventualmente trattenuta dal proprietario.

Il Fondo sarà erogato solo dopo l’effettivo recupero dell’alloggio a conclusione dello sfratto: il proprietario dovrà consegnare all’Agenzia la completa documentazione della procedura di sfratto, comprensiva del verbale di rilascio dell’immobile insieme alla fattura e/o parcella quietanzata del legale.

Possono accedere al Fondo di Garanzia i conduttori che presentano i seguenti requisiti:

  • essere regolarmente iscritti all’Agenzia;

  • sottoscrivere un contratto di locazione a canone concordato regolarmente registrato di un immobile ad uso abitativo situato nei Comuni di: Baranzate,Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese,Novate Milanese,Solaro,Senago,Paderno Dugnano, con un inquilino iscritto all’Agenzia;

  • avere richiesto un  canone di locazione (escluse spese accessorie) che non incida  più del 30% sul reddito annuo lordo dell' affituario.

Nota bene: L’erogazione del presente contributo avverrà fino a esaurimento dei fondi assegnati.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)