EMERGENZA ABITATIVA - Abitare Sociale

Servizi | EMERGENZA ABITATIVA - Abitare Sociale

Emergenza Abitativa

L’Agenzia  dal 2017 gestisce le risorse dedicate da Regione Lombardia che intende promuovere iniziative che coinvolgono i Piani di Zona, i Comuni, le istituzioni e i soggetti territoriali diversi in chiave di integrazione delle politiche di welfare, a sostegno delle famiglie per il mantenimento dell’abitazione in locazione o per la ricerca di nuove soluzioni abitative temporanee, volte al contenimento dell’emergenza abitativa di seguito elencate le misure messe in campo:


MISURA 1 - volta ad incrementare il reperimento di nuove soluzioni abitative temporanee per emergenze abitative;
MISURA 2 - volta ad alleviare il disagio delle famiglie che si trovano in situazione di morosità incolpevole iniziale nel pagamento del canone di locazione, soprattutto a causa della crescente precarietà del lavoro o di precarie condizioni economiche derivanti da episodi imprevisti;
MISURA 3 – volta a sostenere temporaneamente nuclei familiari che sono proprietari di alloggio “all’asta”, a seguito di pignoramento per mancato pagamento delle rate di mutuo, e / o spese condominiali, per nuove soluzioni abitative in locazione;
MISURA 4 – volta a sostenere nuclei familiari per il mantenimento dell’alloggio in locazione, il cui reddito provenga esclusivamente da pensione da lavoro;
MISURA 5 – volta a rimettere in circolo alloggi sfitti sul libero mercato a canone concordato o comunque inferiore al mercato;

Inoltre sono aperti i seguenti bandi:

Uomini soli

Donne sole

Morosità Incolpevole

Le famiglie residenti nei comuni di Baranzate, Bollate, Novate, Garbagnate Milanese e Paderno Dugnano che non sono riuscite a pagare l'affitto a causa della perdita o di una consistente riduzione della loro capacità reddituale possono accedere a un contributo messo a disposizione dalla Regione Lombardia.

Come richiedere il contributo
Per ottenere il contributo è necessario presentare una domanda che verrà valutata al fine di individuare gli inquilini morosi che siano in possesso dei requisiti e della condizione di incolpevolezza, secondo i criteri definiti dalle norme legislative riportate nell'avviso.

È possibile presentare la domanda anche in caso di intimazione di sfratto non ancora convalidata.

La modulistica e l'avviso sono disponibili sui siti dei Comuni sopracitati.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (2 valutazioni)